Stampa

Blackout

commedia inedita in due atti
di Natasha Radojčić
musiche Andrea De Sica
lettura scenica a cura di Piero Maccarinelli
con
Anna Bonaiuto
Ennio Fantastichini
e con
Francesco Bonomo, Claudia Coli, Lorenzo Lavia, Graziano Piazza

 

Una coppia borghese - lui discografi co di mezzo successo, lei italiana, moglie ancora giovane, bella, rampante e desiderosa di un fi glio - e due loro conoscenti - una giovane e amorale talentscout e il suo occasionale compagno, un cantante rap bianco seducente e talentuoso - si ritrovano a festeggiare, involontariamente riuniti, il compleanno del discografico. Come in ogni commedia sofi sticata contemporanea, sesso e droga sono i due componenti necessari del plot, ma qui ci ritroviamo anche in una sapiente atmosfera di sofi sticato noir, in un trhiller leggero, in cui tempi e ritmi comici si mescolano ai tempi del noir fino a quando un blackout improvviso non introduce gli altri due personaggi della commedia. Si tratta di due fratelli italo-americani alla ricerca della loro piccola notte brava. Eccitati dall’atmosfera del blackout, irrompono nella scena della festa complicando la situazione e il disegno che uno deipersonaggi - la sofi sticata italiana – aveva sbozzato e condotto, nonostante piccole varianti impreviste, fi no a quel momento, con mano salda. E dal buio che avvolge la città, con piccoli ma sapienti tocchi, l’autrice ci conduce all’alba dove solitudini, sconfi tte personali ed esistenziali trovano la luce rosea e surreale del giorno dopo, giorno non apocalittico, ma ovattato di inutilità…